Strada dell'Architettura

L’itinerario di seguito proposto si concentra sulla parte occidentale della Marca, nell’area compresa tra la Pedemontana del Grappa e la pianura di Castelfranco Veneto, con il centro storico di Asolo come punto di snodo, e riunisce una serie di riferimenti di carattere architettonico ed ambientale di notevole suggestione, che spaziano dal X al XX secolo, con una maggiore concentrazione fra i secoli XVII e XVIII e con qualche testimonianza di architettura moderna.
Il tracciato mira a dare la possibilità al turista di percorrere in breve tempo un brano del nostro territorio, potendo ammirare “eccellenze” di indiscutibile pregio architettonico ed ambientale, vedendo e attraversando allo stesso tempo le cosiddette “realtà minori”, parte integrante e significativa del tessuto storico e sociale locale. Chiese, ville e palazzi si alterneranno ad incantevoli borghi, architetture moderne e architetture industriali. 
La strada dell’architettura, così individuata, risulta suddivisa in due circuiti: (A). Itinerario pedemontano e (B). Itinerario attraverso la pianura; circuiti aventi come cerniera o punto d’incontro il piazzale Ca’ Vescovo di Casella d’Asolo, di fronte allo Stabilimento Brionvega di Zanuso (ora Stonefly) che è nel contempo il punto i partenza e di arrivo dei percorsi stessi. 
E’ utile sapere che le strade previste dall’itinerario descritto permettono di spostarsi da un’eccellenza all’altra con tragitti medi di circa 15-20 minuti, ridotti a pochi minuti nel caso le eccellenze si trovino tutte nella stessa zona. La durata di percorrenza di ciascun itinerario dipenderà molto dal tempo che si desidera dedicare ad ogni sito.

A. Primo anello: LA PEDEMONTANA

La prima parte del percorso, che come precedentemente precisato comincia da Casella d’Asolo, inizia salendo ad Asolo dalla Strada del Forestuzzo.
Intorno si snodano, dolci, le colline, punteggiate dalle numerose ville venete attestate sui declivi, coperti per la maggior parte da distese di vigneti e di ulivi. Qualche pino marittimo e le cime di alcuni cipressi interrompono la linea dell’orizzonte, ondeggiante contro il cielo.
Al bivio precedente la medievale Porta Loreggia, o Portello di Castelfranco, potremo proseguire a piedi la visita per godere con calma di tutti i punti d’interesse di questa deliziosa cittadina, “La città dei cento orizzonti” come amava definirla Carducci, che conserva, oltre ai caratteri storici, anche un fascino molto particolare alimentato dall’integrità dei luoghi e dal fiabesco paesaggio romantico, che affascinano da sempre, attirando un turismo d’eccezione. Numerosi poeti, pittori e letterati, uomini di cultura e d’arte amarono stabilire qui la propria dimora e contribuirono a creare il ‘mito’ della Asolo città romantica, che ancora oggi richiama numerosi stranieri alla visita. Si prosegue poi come indicato in scaletta.

Le tappe del primo anello:

  1. Asolo
    1. La Rocca
    2. Il Castello della Regina Cornaro
    3. La Chiesetta di Santa Caterina
    4. Villa Contarini degli Armeni
    5. Casa Longobarda
    6. Maglio di Pagnano
  2. Fonte Alto
    1. La Chiesa Parrocchiale
    2. Villa Marini Albrizzi degli Armeni
    3. Villa Marini Rubelli
  3. San Zenone degli Ezzelini
    1. Villa Rovero
  4. Cima Grappa
    1. Mausoleo di Cima Grappa
  5. Sant'Eulalia
    1. La Chiesa
  6. Crespano del Grappa
    1. Il Duomo
    2. Ex Palazzo Reale
    3. Santuario della Madonna del Covolo
    4. Villa Filippin Fietta
  7. Possagno
    1. Chiesa di Santa Giustina
    2. La Gipsotheca del Canova
    3. Il Tempio
  8. Cavaso del Tomba
    1. Colmello di Obledo
    2. Chiesetta Alpina
  9. Castelcucco
    1. Oratorio San Bartolomeo
    2. Villa Perusini e L'Oratorio di S. Francesco
    3. Villa Corniani Scotti Bardellini

 

B. Secondo anello: LA PIANURA

  1. Casella d'Asolo
    1. Stabilimento Brionvega
  2. San Vito di Altivole
    1. Villa Giauna
    2. Chiesa Arcipretale
    3. Osteria dalla Wilma
    4. Tomba Brion (Arch. Scarpa)
  3. Riese Pio X
    1. Casa Natale di San Pio X
    2. Villa Zorzi Gradenigo Venier
    3. Barchessa
  4. Castello di Godego
    1. Sacello di San Pietro
    2. Villa Mocenigo Garzoni Martini
    3. Barchessa Mocenigo-Priuli
    4. Ca' Zorzi ora Beltrame
  5. Castelfranco Veneto
    1. Casa del Giorgione
    2. Duomo o Chiesa di Santa Maria Assunta
    3. Teatro Accademico
    4. Antica Loggia dei Grani
    5. Villa Revedin Bolasco
  6. Vedelago
    1. Villa Emo
    2. Barchessa di Villa Pola Pomini
    3. Ca' Corner della Regina
  7. Badoere
    1. La rotonda di Badoere
    2. Chiesa di San Michele
    3. Torre Mozza
  8. Altivole
    1. Villa Fietta Giacomelli
    2. Torre Colombera
    3. Villa Bardellini Zon Titotto
    4. Villa Van Axel
    5. Barco della Regina Cornaro
  9. Maser
    1. Tempietto di Villa Barbaro
    2. Villa Barbaro

 

Seguici su:

AgriturismoColazione: Il nostro Strudel fatto in casaColazione: La salaColazione: PanoramicaColazione: Per chi preferisce rimanere leggeroReception
Società Agricola Martignago di Martignago Francesca e Morlin Simone s.s.
Via Cornuda, 72 - 31010 Maser (TV)
Tel. +39 0423 565358 / Fax +39 0423 925929
email: info@agrsantandrea.it
P.I. 04372370264
Powered with GetFast® - Design by Minds